Case history: Colorichiari un amore di brand

Mai sentito parlare di lovemark? Secondo la teoria di SAATCHI & SAATCHI, agenzia di comunicazione di calibro internazionale, un lovemark presenta 5 caratteristiche:

  1. è una marca emozionale: l’uso del prodotto è associato a sentimenti ed emozioni piacevoli
  2. è vicina ai suoi clienti con cui interagisce per reperire feedback
  3. è sinonimo di lealtà e qualità che consentono un’alta fidelizzazione dei clienti
  4. si pubblicizza con i passaparola tra i clienti soddisfatti
  5. il brand appartiene al codice dei consumatori: il brand appartiene a chi lo ama. Qualche curioso esempio? Il Winner Taco, rientrato di gran carriera sul mercato proprio per la gran richiesta dei suoi consumatori-lovers.

Molte di queste caratteristiche sono riscontrabili in uno dei nostri clienti, Colorichiari.
Colorichiari è un brand pugliese che produce abiti da cerimonia per bambini dai 0 ai 14 anni, facendo tesoro della tradizione artigianale del distretto di Putignano, dove ha sede l’azienda.
Da pochi mesi è approdato sui social, riuscendo a radunare una vasta community di fan: oltre 5.000 persone, tra conoscitori del brand e potenziali clienti.
Vi raccontiamo tutto con questa infografica!

Colorichiari, un lovemark pugliese made in Italy
Colorichiari, un lovemark pugliese made in Italy

Petta GP, case history di una comunicazione di successo

La case history di Comma3 per questo mese è dedicata al nostro cliente Petta GP, produttore di macchine agricole per la cura di colture e piante. Abbiamo constatato che il mondo legato all’agricoltura è ancora popolato da tantissimi stereotipi che pregiudicano la comprensione della professione contadina nel terzo millennio.
Molte cose sono infatti cambiate nel settore e Petta GP si impegna quotidianamente a sfatare tutti questi falsi miti, con una comunicazione curata e attenta alle esigenze dei suoi clienti come mostrano i dati che abbiamo raccolto per voi in questa infografica.
 

Caduti nella rete: proposte per atterraggi morbidi e slanci creativi

Locandina evento Caduti nella Rete, 8 marzo 2017
Immersi quotidianamente in un mondo che apre orizzonti sconfinati, spesso perdiamo, anche inconsapevolmente, il contatto con la realtà, ritrovandoci in situazioni rischiose o sconvenienti.
Esperienze interlacciate, dissolvimento di spazi, distanze e linguaggi, accesso illimitato, e in tempo reale, alle informazioni, democrazia della comunicazione, estrema personalizzazione dei contenuti, sono alcuni dei grandi privilegi che questa epoca, quasi integralmente votata al digitale, ci offre.
Ciò che fino a poco tempo sembrava alludere a scenari attraenti ma utopici si è trasformato in pochi decenni in una realtà innegabilmente ricca e tangibile, una sorta di paese di Bengodi, luogo di delizie e opulenza.
Tuttavia ad un’alta densità di relazioni, di controllo dei processi (pensiamo solo all’Internet of Things, scenario sempre più realistico) e scambio di informazioni, si contrappone un uso spesso sconsiderato degli strumenti digitali.
Ogni medaglia ha il suo rovescio, per cui quelle che si presentano come meravigliose opportunità, se non utilizzate razionalmente e secondo buon senso, rischiano di diventare “armi” potenti e pericolose.
Con i nostri ospiti dialogheremo sui rischi e le opportunità del web e lo faremo in una giornata, l’8 marzo, dal forte valore simbolico. Ora più che mai le questioni legate al mondo femminile, soprattutto nelle manifestazioni più deviate, di stretta attualità, coinvolgono anche la comunicazione digitale attraverso l’espressione di una violenza verbale gratuita e persistente. L’hate speech è una forma sottile, insidiosa e perversa di aggressività e di ostilità che spesso si indirizza verso il mondo femminile.
In questo momento di decisa transizione verso nuove forme di innovazione e modelli culturali indirizzati al digitale quanto è in grado la nostra intelligenza di adattarsi responsabilmente al cambiamento?
 
Ne parleremo con:
 
VERA GHENO – Sociolinguista, Docente e Twitter manager dell’Accademia della Crusca
ANTONIO DI GIOIA – Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Puglia
ROBERTO BORRACCIA – Vice Presidente nazionale Ass. “Sentieri della Legalità” e Docente di Criminologia Informatica
DON VITO PICCINONNA – Rettore della Basilica dei Santi Medici di Bitonto
 
Modera: ANTONIO PROCACCI, Giornalista TgNorba24
 
L’incontro sarà occasione per omaggiare i presenti del calendario 2017 di Comma3 con le illustrazioni di Domenico Sicolo, illustratore e fumettista, sui temi oggetto del confronto.

Vi aspettiamo a Bitonto, l’8 marzo 2017, presso il Benjamin Franklin Institute – via Carlo Rosa, 33. Ingresso libero!

Comma3 lancia il nuovo sito mobile di Camerata Musicale Barese

Camerata Musicale Barese debutta su mobile

La Camerata Musicale Barese, con i suoi 75 anni di vita, dimostra di conservare uno spirito giovane e dinamico che guarda con interesse e intraprendenza al futuro cogliendo le nuove opportunità legate al mondo digitale, un panorama in rapida espansione che coinvolge le nuove generazioni ma non solo.

La Camerata, infatti, consapevole della crescente diffusione dell’utilizzo di smartphone e tablet nel reperimento delle informazioni on line, ha lanciato un sito dedicato per la navigazione da mobile, progettato da Comma3 per rendere più agevole e rapida la consultazione degli eventi della Stagione anche da questi dispositivi.

Ma non solo!
Gli utenti oltre a scoprire la programmazione aggiornata degli spettacoli in cartellone, possono anche acquistare direttamente da mobile i biglietti per gli spettacoli, attraverso un percorso guidato che li accompagna dalla scelta del posto al pagamento on line.

Ogni scheda spettacolo è corredata dai pulsanti “Scheda” e “Prenota”, rispettivamente per conoscere maggiori dettagli sull’evento e per acquistare i biglietti.

La prenotazione permette di avere una visione chiara della mappa del Teatro in cui l’evento si svolge, con una visualizzazione delle disponibilità e delle tipologie di posti attraverso evidenze cromatiche illustrate in una legenda.
Con un solo passo successivo, la registrazione o il login, si passa rapidamente alla chiusura dell’acquisto.

La nuova versione mobile della Camerata ha riscosso, già a pochi giorni dal lancio, uno straordinario successo con un incremento di acquisti da smartphone e tablet.

Si tratta di una ulteriore ottimizzazione di un sito già particolarmente dinamico e interattivo, costantemente aggiornato e punto di riferimento per gli eventi artistici e culturali sul territorio. L’obiettivo quello di offrire ai visitatori la migliore navigazione possibile cercando di rendere estremamente fruibili, leggibili e rapidi da scorrere gli eventi, presenti nella versione desktop.

L’interfaccia è realizzata seguendo le ultime tendenze estetiche e privilegiando la semplicità e la chiarezza, per rendere “a portata di mano” i principali contenuti della Camerata.

Ottobre 2016 è stato il mese dello storico sorpasso del mobile sul desktop: in questo mese, infatti, più del 51% degli accessi ai siti web è avvenuto da mobile (nel 2010 la percentuale era solo al 3%).*

La Camerata non resta indifferente ai cambiamenti in atto e per questo articola una strategia digitale di sicuro successo, anticipata già dalla presenza ormai consolidata su Facebook con circa 5.000 fan.

Camerata Musicale Barese vi aspetta sul sito www.cameramusicalebarese.it!

 

* indagine di StatCounter