Il blog di Comma3

Comma3 – Strumenti e soluzioni per comunicare con internet

Tag: apple

iAd, da dicembre in Europa (Italia esclusa)

iAd, la piattaforma di Apple per la pubblicità mobile, arriverà a dicembre anche in Europa. Lo ha dichiarato la stessa azienda di Cupertino, annunciando anche la strategia di diffusione di iAd.
La piattaforma arriverà prima in Francia e Regno Unito, a dicembre 2010, mentre la diffusione proseguirà in Germania nel gennaio 2011. La scelta di Apple è commercialmente comprensibile e punta sui mercati mobile top in Europa.
L’Italia arriverà probabilmente con la seconda “tornata” di paesi inclusi, nel 2011.
Per il momento Apple può contare già su aziende di livello mondiale come inserzionisti: L’Oréal, Renault, Loius Vuitton, Nespresso, Perrier, Unilever, Lg Display sono solo alcune delle realtà che hanno aderito alla piattaforma di advertising della mela.
Nella comunicazione di Apple viene sottolineata la natura innovativa di iAd: gli spot e annunci diffusi tramite la piattaforma, infatti, sono di alta qualità e sarebbero capaci di coinvolgere profondamente l’utente, anche per lungo tempo. I vantaggi per gli inserzionisti sono piuttosto chiari.
Gli sviluppatori che decideranno di includere le pubblicità di iAd nelle loro App, poi, riceveranno un percentuale sui guadagni pari al 60%.
Insomma ci sono guadagni per tutti, ma sopratutto per Apple. Sarà abbastanza per contrastare lo strapotere di Google?

Fonte: www.bitcity.it

Apple presenta ufficialmente il nuovo tablet “iPad”

ipadL’attesa è giunta al termine: il (rivoluzionario?) dispositivo di Apple è stato presentato ufficialmente, ed arriverà sui mercati di tutto il mondo entro alcuni mesi. È studiato per gestire il web, la posta elettronica e tutto il multimedia in circolazione, ma è anche equipaggiato con un potente gestore di e-book ed una suite per la produttività. La dotazione hardware è di prim’ordine, e consente anche di videogiocare. Il prezzo? molto più contenuto di quanto si temesse.

Si chiama “iPad“, e non “iSlate” come si mormorava da alcuni mesi, il nuovo tablet che Apple si appresta a lanciare sul mercato.

La conferma è arrivata nel corso della serata di ieri (ora italiana) per bocca dello stesso Steve Jobs. Il numero uno di Apple ha mostrato l’attesissimo gioiellino mettendo finalmente a tacere le voci e le speculazioni che erano circolate in rete a ridosso dell’evento.

IPad è un dispositivo di tipo tablet completamente sprovvisto di tastiera fisica. L’impressione generale è che il nuovo giocattolo sia molto simile ad una sorta di maxi-iPhone, sia come disposizione dei componenti fisici, sia come interfaccia software.

Secondo Jobs, iPad si pone a metà strada fra gli smartphone ed i notebook propriamente detti, un segmento che, secondo Apple, il fenomeno netbook non è riuscito a soddisfare a dovere per una serie di motivi differenti: scarsa potenza dell’hardware, display di bassa qualità e l’obbligo di eseguire software per PC (quindi, “per Windows”).

Fonte: Megalab

Dal notebook agli smartbook: ecco il big bang del personal computer

netbookDal Ces di Las Vegas appare chiaro una volta di più che l’universo del pc, così come lo conoscevamo fino a 18 mesi fa, non esiste più. Conclusa senza rimpianti l’era dei computer fissi, che stanno lasciando il posto ai moderni all-in-one magari con schermo touch da comandare con le dita (bellissimi oggetti fintanto che le ditate non impediscono di vedere filmati e foto), il personal è divenuto prima mobile, poi ultraportatile e successivamente si è trasformato in un netbook. E cioè in un pc bonsai comodo e leggero, che piace ai ragazzini quando stanno sul Messenger, ai grandi che si possono vedere un film in treno oppure in salotto e a tutti coloro che voglio navigare sul Web, “giocare” con Facebook o lanciare messaggini su Twitter. Adesso sotto i riflettori del Ces 2010 il pc diventa una tavoletta, uno slate pc, uno smartbook, ovvero un incrocio tra un grosso smartphone e un tablet pc. Insomma il computer sta assumendo varie forme, diventando sempre più personale. E nelle case è tramontata l’era del pc unico collettore della vita digitale domestica.
I riflettori dei media sono puntati su Apple e c’è da immaginare che la casa della Mela si ritaglierà qualcosa di più della consueta prestigiosissima area di nicchia; la gran massa del mercato sarà però controllata dalle altre stelle del firmamento hi-tech, vale a dire Hp, Acer, Asus, Lenovo.

Leggi tutto

Confermata l’acquisizione di Quattro Wireless

quattro-wirelessQuattro Wireless ha confermato le voci che volevano l’azienda acquisita da Apple.

Con l’acquisizione Apple entra sul mercato della pubblicità via apparecchi mobile. Quattro è il secondo pubblicatore di inserzioni pubblicitarie nel mondo dietro AdMob, azienda dalle specifiche analoghe, recentemente acquisita da Google.

A parte l’acquisizione, almeno per ora i servizi e le offerte di Quattro restano totalmente invariati.

Andy Miller, già amministratore delegato di Quattro Wireless, ora si firma Vice President Mobile Advertising di Apple.

Fonte: macworld.it

Pagina 2 di 2

Powered by Comma3